Blog

  • home
  • Blog
  • RICETTA Coniglio grigio di Carmagnola
Blog post 1

RICETTA Coniglio grigio di Carmagnola

Dalla selezione Cottage Food, il Coniglio Grigio di Carmagnola.

Origini

E’ stato sempre allevato per un responsabile autoconsumo nelle cascine di campagna di Carmagnola (cittadina piemontese) fino alla fine degli anni ’50. Quindi, con l’avvento degli allevamenti intensivi si è quasi estinto ma per merito, come sempre in questi casi, di appassionati e competenti allevatori, negli ultimi anni si è potuta recuperare questa razza.

 

In Cucina

Una delle sue caratteristiche peculiari è quella della eccellenza delle sue carni e la resa in fase di trasformazione che è superiore a molte altre razze.

L'eccellente tradizione culinaria piemontese annovera molte ricette che prevedono l’utilizzo del Coniglio Grigio di Carmagnola.

Ricette remplici, gustose e per il loro verso anche uniche, che ci riportano a cibi della sana e genuina cucina contadina Piemontese.

Oggi desideriamo omaggiare il Coniglio di Carmagnola e la cucina piemontese con una delle tante ricette che, per via della facile preparazione, può essere riprodotta nel vostro ambito con aggiunta e sottrazione dell’ingrediente che più vi piace o…che meno vi piace.

 

Coniglio Grigio Di Carmagnola Con Peperoni

(da ricette mondodelgusto.it)

Ricetta per 4 Persone

Occorrente

  • 1 Coniglio Grigio di Carmagnola – Già tagliato in pezzi
  • 1 Cipolla
  • 2 Gambi di Sedano
  • 1 Bicchiere di Vino Bianco
  • 3 Cucchiai di Olio Extra Vergine di Oliva
  • 2 Peperone Giallo
  • 2 Peperone Rosso
  • 2 Carote
  • 1 Spicchio di Aglio
  • 4 Foglie di Salvia
  • 200 g di Farina Tipo “0”
  • 1 Cucchiaio di Sale Grosso

Preparazione

Lavate il coniglio ed asciugatelo. Preparate il soffritto tritando le carote, il sedano, le cipolle, l'aglio e la salvia.

In una pirofila da forno (non troppo grande perchè i pezzi di coniglio devono stare molto vicini tra di loro) fate rosolare il soffritto con l'olio, aggiungete il coniglio passato nella farina e fatelo cuocere per una decina di minuti rigirandolo.

Quando risulta leggermente colorito salate e bagnate con il vino bianco. Coprite la teglia con la carta stagnola e infornate a 220° per 30 minuti controllando di tanto in tanto (se si dovesse asciugare bagnate con acqua calda).

Intanto preparate i peperoni: lavateli sotto l'acqua corrente e tagliateli a pezzi non troppo grossi.

Passati i 30 minuti togliete la stagnola dalla teglia del coniglio e unite i peperoni proseguendo la cottura con la pirofila scoperta.

 

Buon Appetito da Cottage Food.